venerdì 12 dicembre 2008

La lampada solare di Sony: senza pannelli, l’energia arriva dai colori



Questo prototipo di lampada Hana-Akari di Sony utilizza “celle solari sensibili al colore” (?) per trasformare la luce in energia. Non solo costano meno dei tradizionali pannelli solari, ma sono anche una buona argomentazione contro coloro che non vogliono i pannelli solari perché sono antiestetici.
Ognuno dei quattro colori della lampade Hana-Akari è realizzato con quattro di queste celle dipinte con la tintura. Sony non ha ancora annunciato una data ufficiale di uscita, ma ha dichiarato che hanno grandi progetti per questa tecnologia. Immaginate di avere un muro che genera energia e chttp://www.gizmodo.ithe non sia un ammasso di pannelli fotovoltaici neri. Bello, no?

Fonte: http://www.gizmodo.it

Celle solari sensibili ai colori? Ma i colori sono soltanto riflessioni della radiazione luminosa, quindi sono comunque delle celle fotovoltaiche, no? Questa cosa non l'ho capita...

Nessun commento:

Posta un commento