sabato 18 aprile 2009

Bananaz, film sulla virtual band di culto Gorillaz, sbarca su internet

Bananaz, film sulla virtual band di culto Gorillaz, sbarca su internet

Il Red Carpet sbarca su internet e per la precisione su Babelgum, dove dal 20 aprile il popolo della rete si aggiudicherà in anteprima, e per la prima volta, un film destinato al grande schermo.

Uscirà infatti in esclusiva assoluta su Babelgum web e mobile il film dedicato alla popolarissima "virtual band" inglese Gorillaz, che ha già venduto 19 milioni di dischi nel mondo.

In attesa che Bananaz, questo il titolo del film-documentario diretto da Cery Levi, sia online, puoi gustarti il trailer in esclusiva su Wired.it.

Bananaz è il racconto intimo, onesto e spesso esilarante del rapporto lavorativo fra Damon Albarn e Jamie Hewlett e del loro eccezionale processo creativo, anticiperà di un mese la distribuzione della pellicola nei cinema da parte di EMI, che possiede i diritti mondiali per DVD e broadcast.

Il film ha come protagonisti anche molti musicisti che ruotano attorno alla cartoon band: Dennis Hopper, De la Soul, Ibrahim Ferrer, Dangermouse, Dan the Automator, D12, Bootie Brown e Neneh Cherry.

"Il film di Ceri Levy è grintoso e irriverente", racconta Valerio Zingarelli, Amministratore Delegato di Babelgum. "È esattamente il tipo di contenuto all'avanguradia che il pubblico di Babelgum vuole vedere. Contiene anche messaggi molto positivi per aspiranti musicisti, che si sposano bene con il nostro impegno di scroprire nuovi talenti".

Babelgum ha già lanciato un canale dedicato ai Gorillaz, con concerti dal vivo, video clip, due nuovi giochi e un concorso per i fan. Con Bananaz si apre quindi un nuovo capitolo del sito, che ha in programma molte alter esclusive.

"È la prima volta che un film riesce ad essere trasmesso sul web ancor prima di arrivare al cinema" ci spiega Andrea Giannotti, portavoce di Babelgum, la prima Tv online indipendente ad offrire un modello integrato web e mobile 3G e Wi-Fi. "È per noi è un importante primato".

Cinema e televisione indipendente sembrano aver trovato su Babelgum finalmente "un posto al sole". Si è concluso il 2 aprile la seconda edizione del Babelgum Online Film Festival, manifestazione dedicata ai video indipendenti che si svolge interamente sul web, presieduta dal regista Spike Lee e che ha visto in concorso ben 650 opere. Giannotti prevede, però, che in un futuro non troppo lontano anche cinema e musica mainstream potrebbero passare da interne o in anteprima o in contemporanea.

"Stiamo stringendo importanti accordi con le grandi major musicali, e sono già stati siglati quelli con Sony Bmg, Emi e Warner Music. Al momento è già possibile ascoltare band del calibro dei Franz Ferdinand o degli Stereophonics". L'offerta di Babelgum è spalmata su cinque diversi canali, Comedy, Film, Natura, Metropolis e Musica, curati da publisher professionisti.

Babelgum è una TV interattiva e personalizzabile, gratuita, indipendente e on demand. La tecnologia sviluppata consente di vedere immagini a elevata definizione e schermo pieno, senza richiedere connessioni web particolarmente veloci (min. 450kbit/sec.) e mantenendo inalterata la qualità del servizio all’aumentare del traffico. Il sito ha lanciato recentemente un’innovativa applicazione video per smartphone di nuova generazione (iPhone, Nokia N95 N96 e 6210), con una proposta editoriale originale e pensata apposta per il mobile. In Italia (dove i contenuti per il mobile sono in italiano) e nel Regno Unito ha già conquistato rispettivamente il 25 e il 30 per cento degli utenti iPhone, posizionandosi tra le prime 10 applicazioni gratuite più scaricate di iTunes Italia e UK. È stata lanciata con successo anche negli States (vanta già oltre 300mila downloads ed è tra le prime dieci applicazioni free sezione entertainment più scaricate su iTunes).

I contenuti esclusivamente professionali sono disponibili solo in streaming – il download non è contemplato – e normalmente non presenti sui canali tradizionali. La proposta editoriale si concentra in particolare su cinema d’autore, musica indipendente, comedy, animation e video competizioni online.

Fondata nel 2005 da Silvio Scaglia, Babelgum è un’azienda interamente finanziata con capitale privato, con circa 100 dipendenti e uffici in Gran Bretagna, Italia, Irlanda, Francia, e Stati Uniti.

Fonte: http://www.wired.it

Con tutti i nomi che ci sono al mondo proprio Bananaz dovevano scegliere? LOL!

Nessun commento:

Posta un commento