giovedì 8 ottobre 2009

Recensione Philips Wake Up Light: la nostra prova della sveglia luminosa con dock per iPod

Recensione Philips Wake Up Light con dock iPod-iPhone

Ricordate la Philips Wake Up Light, la sveglia che abbiamo visto ingannare un gallo in questo post e che - a parte i galli - serve per svegliare gli umani simulando l’alba?

Partendo dal fatto che svegliarsi con la luce solare è sicuramente e scientificamente molto meno traumatico del classico “beep” o suoni simili, ci si può chiedere se possa essere affidabile una sveglia di questo tipo.

La Philips Wake Up Light (che da ora chiameremo PWUL), è arrivata nella versione 2009 ad integrare un dock per iPod che permette di abbinare alla sveglia tramite luce anche le nostre canzoni preferite. In alternativa alcuni suoni predefiniti sono già pre-caricati, tutti di basso profilo e poco traumatici come il canto degli uccellini o rumori di giungla.

Recensione Philips Wake Up Light con dock iPod-iPhoneRecensione Philips Wake Up Light con dock iPod-iPhoneRecensione Philips Wake Up Light con dock iPod-iPhoneRecensione Philips Wake Up Light con dock iPod-iPhone

Tornando alla luce, ormai sappiamo tutti come funziona: a partire da 30 minuti prima della sveglia impostata l’intensità della luce inizia ad aumentare simulando l’alba. Certo, l’alternativa è tenere la finestra aperta, ma bisogna considerare che con la PWUL riusciamo a “comandare” l’alba e decidere noi quando svegliarci.

Funziona? Si, e anche bene. La differenza si nota sia nell’immediato che con il tempo: il primo giorno di utilizzo ci siamo accorti subito del risveglio soft, nessun trauma e efficacia maggiore delle sveglie classiche.

Perché? Beh, il risveglio inizia quasi trenta minuti prima di quando effettivamente ci alziamo, così da disperdere il trauma del passaggio da sonno a veglia in un arco di tempo più ampio. La luce, inoltre, risulta molto più blanda del suono ma forse ancora più efficace.

Con il passare dei giorni arriva anche il secondo effetto benefico di questa sveglia, una riduzione sempre maggiore della stanchezza accumulata in settimana, che ci porta ad arrivare al week-end con più forze e addirittura con la voglia di svegliarci presto lo stesso.

Ovviamente l’ultima considerazione è personale e qualcuno potrebbe voler dormire fino a tardi lo stesso la Domenica, quel che è certo è che la PWUL fa sicuramente quello che promette.

Anche dal punto di vista dell’affidabilità la Wake Up Light non ci ha deluso: ovviamente - da scettici per professione - i primi giorni abbiamo puntato la sveglia del cellulare come back-up in caso di “cattivo funzionamento” (puntando 5 minuti dopo l’orario puntato sulla PWUL) ma ci siamo sempre trovati a disattivare la seconda sveglia prima che questa potesse suonare.

Recensione Philips Wake Up Light con dock iPod-iPhoneRecensione Philips Wake Up Light con dock iPod-iPhoneRecensione Philips Wake Up Light con dock iPod-iPhoneRecensione Philips Wake Up Light con dock iPod-iPhoneRecensione Philips Wake Up Light con dock iPod-iPhone

A volte anche 10/15 minuti prima, dato che - a seconda della sensibilità alla luce - ognuno si può svegliare in un diverso momento, chi a intensità media della luce (15 minuti prima dell’orario puntato), chi a intensità massima (l’orario della sveglia). Poco male, più tempo per fare le cose con calma.

Come già anticipato, al sistema luminoso si possono associare anche dei tranquilli suoni pre-caricati o le vostre playlist preferite…occhio però a spararvi il metal pesante di mattina, potreste rimanere traumatizzati a vita se non siete abituati!

Se invece volete sfidare la sorte c’è sempre la radio FM, ascoltabile insieme alla musica dell’iPod anche senza il vincolo della sveglia.

Cosa manca? C’è la regolazione dell’intensità del display per non disturbare di notte, la funzione snooze che ripete il ciclo luminoso e la funzione tramonto, che gradualmente spegne la luce così da accompagnarvi nel sonno.

In conclusione la Philips Wake Up Light ci ha pienamente soddisfatto a tal punto da non riuscire a trovare nessun difetto di realizzazione…a parte il prezzo, sicuramente alto per una sveglia, leggermente alto per un sistema di altoparlanti con dock per iPod/iPhone, giustificabile dai benefici per la salute ma non adatto a tutti.

Il fattore “premium” la mette sicuramente in cima alla lista per i regali anche se si tratta sicuramente di una spesa non bassissima. C’è anche la versione senza dock per iPod, costa meno (la trovate anche intorno ai 149€ online) e funziona nello stesso modo. Altrimenti si può cercare la prima versione, analogo funzionamento ma costo ridotto a circa 100€.


Fonte: http://www.gadgetblog.it

Confermo ogni cosa, io ho la versione senza dock (semplicemente perchè non ce l'avevano al Mediaworld, se no avrei preso quella) e devo dire che funziona veramente! L'unico difetto che ho trovato è che manca un tasto nella parte superiore per attivare e disattivare comodamente la luce, ma è un dettaglio di poco conto. Come anche l'articolo dice è senza dubbio un regalo utile e apprezzabile, magari regalerò la mia in giro e mi prenderò la versione con dock iPhone! :D

1 commento:

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie

Posta un commento