martedì 21 settembre 2010

Apple iPad, ora con video DivX e Google Docs

Con l'iPad e i prodotti Android sarà presto possibile accedere in modifica ai documenti presenti su Google Docs. Il tablet Apple gode delle nuove politiche di Apple, e guadagna VLC, un lettore multimediale compatibile con un gran numero di formati diversi.

L'iPad da oggi è un po' più aperto, grazie a VLC Media Player per iPad e alla modifica di documenti in Google Docs. L'editing dei documenti sarà infatti disponibile su iPad e su dispositivi Android, come ha comunicato ieri la stessa Google.

VLC per iPad.

"Nelle prossime settimane colleghi di tutto il mondo potranno modificare file insieme e allo stesso tempo, tramite una gamma ancora più vasta di dispositivi", si legge sul blog dell'azienda. Con iPad e prodotti Android fino a oggi era possibile solamente leggere i documenti di Google Docs, quindi questa novità è molto rilevante per chi cerca un dispositivo per la produttività.
Google Docs rappresenta quindi un'alternativa interessante ai programmi esistenti, a pagamento.
Per ora invece l'iPhone resta fuori dai giochi. Per quanto modificare un documento con un telefono sia probabilmente scomodo, questa scelta rende Android preferibile per i professionisti. Impossibile però sapere se si tratti di una scelta di Google o di una preferenza di Apple, che come sappiamo è sempre attenta al tipo di esperienza offerta all'utente.
Quanto all'iPad vale la pena segnalare che da oggi è disponibile anche la famosa applicazione VLC, una  novità che nasce dal cambio di politica di Apple (Apple rivoluziona la policy software dell'iPhone).
La nuova applicazione contiene numerosi codec, e rende l'iPad compatibile con praticamente tutti i formati audio e video esistenti. Potrete ora godervi i vostri DivX e AVI direttamente sul tablet Apple, senza conversione su iTunes (da usare per il trasferimento). Un altro limite che crolla per i prodotti Apple – presto VLC sarà disponibile infatti anche per iPhone.


Trasferimento file, senza conversione - Clicca per ingrandire.

VLC si mostra per ora un'applicazione ancora poco matura. Non usa l'accelerazione hardware, e i filmati in alta definizione tendono a scattare e a essere inguardabili. L'applicazione tuttavia è nuova, e certamente un futuro aggiornamento migliorerà lo stato delle cose.
La rimozione delle barriere doganali e l'apertura dell'AppStore, inoltre, sono testimoniate dall'aggiornamento dell'emulatore C64, che ora permette di programmare in Basic su iPhone. Non solo, recentemente infatti è stata approvata, e questa volta sembra per sempre, anche l'applicazione Google Voice (Google Voice su iPhone, Apple cede alle pressioni).

Fonte: http://www.tomshw.it

Sono commosso... Un sogno che diventa realtà (VLC)! Muovetevi a farlo per iPhone!!!

Nessun commento:

Posta un commento