venerdì 29 agosto 2008

iPhone 3G, la mia recensione

Scusate il ritardo, questa guida l'avevo completata quasi del tutto più di un mese fa ma mi sono completamente dimenticato di pubblicarla. Lo faccio adesso.

Finalmente l'iPhone è arrivato in Italia, non si è più costretti a comprarlo dagli USA, cosa che avrebbe comportato necessariamente il cracking per utilizzarlo con le nostre SIM con tutte le complicazioni che ne derivano. Ho aspettato un pò ma ora il mio iPhone 3G è nelle mie mani già da un pò ed ho mandato in pensione il 2G. Questi giorni li ho passati a stretto contatto con il nuovo modello ed ho racimolato abbastanza informazioni per trarre alcune conclusioni. Il modello è diverso, ma che cosa cambia veramente?

Beh, di cose che cambiano ce ne sono e parecchie, molto più di quello che la gente crede, e putroppo non sono sempre in meglio. Cominciamo dalla novità più grossa, il firmware 2.0, incluso in tutti i nuovi iPhone è l'evoluzione del sistema operativo del telefonino della mela. Le novità di questa nuova piattaforma sono molteplici ma anche le mancanze sono piuttosto numerose.

Non illudetevi, gli MMS non sono ancora compatibili, per il semplice motivo che gli MMS fanno schifo, l'iPhone infatti vi permette di collegarvi in internet (con gli scandalosi piani tariffari italiani, ma ne parleremo dopo) e mandare tutte le email che volete con qualsiasi allegato e senza nessun costo aggiuntivo come invece accade con gli MMS. No, i video non sono supportati, no, neanche gli oggetti Flash o Java nelle pagine web, ma su questo sono già al lavoro in parecchi e tra non molto dovrebbe giungere una risoluzione definitiva. Non c'è neanche il copia/incolla ma tutti questi difetti possono essere corretti mediante un futuro aggiornamento del firmware.

Purtroppo molte delle features più attese non sono arrivate, ma qualcosa di buono c'è! In Safari, anche se non è possibile visualizzare i video di youtube direttamente nella pagina web, c'è un comodo link che vi rimanda allo stesso video visualizzabile dall'applicazione youtube con un solo tocco, cosa che riesce a far dimenticare abbastanza bene la mancanza di Flash (che comunque dovrebbe arrivare a breve dalla stessa Adobe). Oltre a questo si aggiunge anche la calcolatrice scientifica e soprattutto il rivoluzionario App Store.

L'App Store è il cuore del nuovo firmware ed è il punto focale sulla quale Apple si è concentrata in questi mesi. La piattaforma di iTunes è consolidata da diversi anni ed è un sistema perfetto per comprare e amministrare la propria musica. Vanta milioni di utenti attivi, 5 miliardi di canzoni vendute, senza contare i film e le serie TV acquistabili e noleggiabili, si integra perfettamente con gli iPod, permette il download gratuito delle copertine degli album e la gestione avanzata e automatica delle playlist. Funziona egregiamente sia con Mac che con Windows, ma dal mio punto di vista è un po troppo grosso e poco flessibile, ma nessuno è perfetto.

Fatto sta che non esiste modo migliore di distribuire le applicazioni per iPod/iPhone, infatti per acquistare una applicazione non bisogna fare complicati procedimenti di registrazione, basta acquistarla tramite il proprio account iTunes come si farebbe con una normale canzone, iTunes penserà a scaricarla e a sincronizzarla con il nostro iPhone o iPod Touch. È anche possibile installare o aggiornare applicazioni direttamente da iPhone, infatti in questo nuovo firmware oltre ad iTunes è presente anche l'App Store, che ci permette di eseguire gli stessi procedimenti prima elencati con il solo limite di 10 mb scaricabili per applicazione se fossimo connessi tramite UMTS. La quantità e la qualità delle applicazioni disponibili è davvero elevata e per parecchi programmi vale la pena l'acquisto.

Il firmware 2.0 è installabile gratuitamente anche sulla prima versione dell'iPhone, sono anche usciti i tool per il jailbreak, attivazione e sblocco proprio come il vecchio iPhone, e con l'installer si può installare applicazioni di terze parti senza certificazione Apple.

La tastiera è sempre la stessa tastiera virtuale del primo iPhone, io la trovo davvero comoda e veloce perchè sono abituato a scrivere molto sulle tastiere da PC e ho sempre odiato i tastierini numerici dei cellulari. Dopo qualche minuti di adattamento sono in grado di scrivere davvero velocemente con il mio iPhone e ne sono piuttosto soddisfatto.

Come browser c'è sempre l'ottimo Safari che riesce a portare per davvero internet nelle nostre tasche, e ci permette di visualizzare le pagine web esattamente come faremmo a casa, ovviamente dobbiamo escludere gli oggetti flash e java, ma come già detto è in progetto una patch che sistemerà tutto.

Dopo aver parlato delle differenze software parliamo di hardware. Il nuovo iPhone 3G è abbastanza differente dalla prima versione. Tanto per cominciare la parte posteriore ora è di plastica, che rende il dispositivo più leggero ma anche meno resistente rispetto all'alluminio di cui era fatto il primo iPhone. Questa minore resistenza si sta manifestando in questi giorni, soprattutto con la versione bianca (che io posseggo) con varie foto che sono apparse nei blog dove mostrano crepe sulla cover. Male, molto male, se questo difetto fosse presente nella maggior parte degli iPhone sarebbe davvero una brutta situazione per Apple. La mia ancora non ne ha, e spero che non ne abbia mai. L'iPhone 3G è di qualche millimetro più largo e leggermente più sottile del vecchio, il vano per la SIM è identico ma in plastica. I pulsanti sono in metallo color argento, la potenza dello speaker esterno è aumentata ed è in generale più semplice da smontare grazie alla presenza di due viti nella parte bassa del case. Purtroppo per ridurre il prezzo del dispositivo la qualità costruttiva è peggiore, e non di poco. Si notano infatti fughe luminose che passano attraverso alla cornice, e non sono rari monitor con un pixel bruciato. Questo è quello che mi ha più deluso del nuovo iPhone, un calo di qualità del genere non me lo sarei mai aspettato da Apple. La caratteristica più "comoda" che è stata introdotta nel nuovo dispositivo è di sicuro la presa del jack cuffie, questa volta non è incassata nel case ed è liberamente utilizzabile da qualsiasi jack da 3,5 mm! Inutile dire che la fotocamera è la stessa a 2mpx del vecchio modello visto che tanto nn la usa nessuno. Il dispositivo si tiene molto bene in tasca, grazie al suo ridotto spessore, ed è quasi come non averlo.

Il nuovo iPhone 3G integra un modulo per la connessione UMTS e GPS che permette di espandere notevolmente le capacità del dispositivo. Il supporto UMTS permette un collegamento internet molto più veloce del superato EDGE, e su un dispositivo multimediale come l'iPhone ciò è molto importante. Questo lo hanno capito anche i nostri cari operatori TIM e VODAFONE che hanno speculato all'inverosimile sui prezzi delle tariffe internet, il tutto sotto al naso dell'antitrust che non ha mosso un dito per aiutare i consumatori. Queste cose possono succedere soltanto in Italia, infatti, per esempio, negli USA e in Inghilterra sono disponibili tariffe enormemente più vantaggiose per il cliente. Le tariffe disponibili in Italia sono molteplici, e nessuna di queste è all'altezza dei nostri cugini europei, fate una ricerchina su Google per verificare voi stessi.

Il modulo aGPS è un'altra importante novità per l'iPhone 3G, perchè permette in pochi secondi di sapere con esattezza la propria posizione sul globo, e questa funzionalità è disponibile anche per altre applicazioni, come per la fotocamera che ad ogni scatto ci chiederà se vogliamo usare la nostra pozione per "taggare" la fotografia. Purtroppo per visualizzare le mappe di Google Maps dobbiamo collegarci ad internet o scaricarle prima per poi visualizzarle da offline tramite un programmino. Molto scomodo. Fortunatamente gli sviluppatori hanno già cominciato a realizzare un programma con le mappe precaricate e, magari, anche le indicazioni vocali.

Purtroppo la batteria dell'iPhone 3G è meno capiente del precedente, infatti la nuova batteria ha 1150mha a differenza della precedente che aveva 1400mha, è ovvio che anche l'autonomia ne risentirà ma Apple ha ottimizzato i consumi dei componenti e tutta questa differenza non si sente. Io personalmente uso l'iphone ininterrottamente dalle 8 di mattina fino alle 6 di sera (ascoltando musica o guardando film) e raramente sono andato sotto al 50% di batteria.

Il monitor è lo stesso fantastico, bellissimo, stupendo monitor della precedente versione. È senza dubbio il più grande pregio dell'iPhone (oltre all'elevata capacità di 16gb) ed è ciò che gli altri telefoni invidiano di più. I colori sono un pò più brillanti del precedente, ottimo angolo di visione, ottimo rapporto dimensioni/risoluzione, ottima anche la sensibilità e la precisione del touchscreen, insomma è davvero qualcosa di grandioso.

Il dispositivo non è eccessivamente delicato, lo schermo è protetto da duro vetro e non da plastica come nella maggior parte dei cellulari, il chè lo rende resistente anche a graffi ed urti abbastanza pesanti. Lo schermo è lucido quindi piuttosto soggetto alle ditate delle nostre luride manacce, e anche se esistono pellicole opache che fanno miracoli preferisco tenerlo lucido e darci una pulita al volo ogni tanto, anche perchè si pulisce davvero in pochi secondi. Il retro del telefono, che come abbiamo già detto, è in plastica ed è molto meno resistente, infatti penso che basti anche una caduta da modesta altezza per metterlo alla prova duramente. La cornice esterna cromata è la cosa più stupida che potesse fare Apple, dico sul serio. Nonostante io il mio iPhone lo tenga con cura (come tutte le cose che ho) quella cornice cromata si riga soltanto a guardarla, ed è assolutamente senza senso... Ma non potevano farne a meno?

La prima modifica che ho intenzione di fare infatti è proprio mettere una cornice opaca, per ora non se ne trovano in giro ma tra qualche settimana sono sicuro che saranno disponibili nei siti apposta e anche su eBay. La seconda modifica sarà la cover posteriore, voglio trovare qualcosa di metallo, o ancora meglio in fibra di carbonio. Sbav. La terza modifica sarà quella di sostituire la batteria con una più capiente, sempre se ne faranno una...

Gli accessori che troverete nella confezione sono: un cavo usb/ipod, un carica batterie collegabile alla rete elettrica, un paio di cuffie con microfono e una strana graffetta per facilitare l'uscita del vano per la SIM. Purtroppo il dock non è compreso (ma si può acquistare a parte) e non è neanche compatibile con il vecchio iPhone e viceversa. Secondo me il dock è indispensabile e l'ho acquistato subito dopo l'iPhone.

Come avete visto non sono un fanboy Apple, nell'iPhone di difetti ce ne sono, e non pochi. Nonostante questo penso che sia il più stupefacente dispositivo creato negli ultimi anni, e penso anche che nessuno dei telefoni concorrenti sia minimamente all'altezza del re iPhone. Questa opinione è dettata soprattutto dal tipo di utilizzo che ne faccio del mio adorato iPhone, infatti non telefono molto, ne mando molti messaggi, ma ascolto molta musica e guardo molti film, saltuariamente navigo su internet e gioco con qualche video game. Io stavo cercando da anni e anni un lettore multimediale che faccia anche da telefono e non un telefono che faccia anche da lettore multimediale, e se state cercando la seconda opzione, ovvero un dispositivo che sia principalmente un cellulare, vi consiglio di cercare altrove.

Nessun commento:

Posta un commento