lunedì 7 settembre 2009

NVIDIA lancia il primo motore di ray-tracing

NVIDIA ha presentato il motore di ray-tracing OptiX, parte di una suite di motori di accelerazione delle applicazioni destinata agli sviluppatori di software.

I motori di accelerazione delle applicazioni semplificano l’integrazione di utili capacità ad elevate prestazioni nelle applicazioni e, simultaneamente, riducono i tempi di sviluppo.

I motori di accelerazione delle applicazioni di NVIDIA svelati al SIGGRAPH 2009 includono:
* Il motore NVIDIA OptiX per il ray-tracing in tempo reale
* Il motore NVIDIA SceniX per la gestione di dati e scene in 3D
* Il motore NVIDIA CompleX che consente di scalare le performance su più GPU
* Il motore NVIDIA PhysX a 64 bit che gestisce effetti fisici e ambientali in tempo reale

NVIDIA OptiX, il primo motore di ray-tracing interattivo del mondo in grado di sfruttare la potenza di calcolo delle GPU, è una pipeline di ray-tracing programmabile che permette agli sviluppatori di software di rendere molto più realistiche le proprie applicazioni usando la tradizionale programmazione in C.
Grazie alla potenza di elaborazione in parallelo dei processori Quadro, il motore OptiX accelera il ray-tracing per una vasta gamma di discipline, fra cui: rendering fotorealistico, design automobilistico, design acustico, simulazione ottica, calcoli di volume e ricerca sulle radiazioni. Gli sviluppatori di applicazioni stanno già utilizzando il motore OptiX per ridefinire le possibilità a disposizione di progettisti, ingegneri e ricercatori.

Il motore di gestione delle scene NVIDIA SceniX rappresenta il core interattivo per applicazioni in grafica 3D di tipo professionale e in tempo reale. Sia che intendano utilizzarlo per prodotti come RTT DeltaGen e Autodesk Showcase, sia che intendano applicarlo a strumenti in-house per la visualizzazione avanzata, la simulazione, la grafica la trasmissione TV, l’imaging medicale e la prospezione di fonti energetiche, gli sviluppatori possono considerare il motore SceniX come il framework interattivo per la gestione dei dati 3D e per l’erogazione di risultati estremamente precisi e in tempo reale.

Il motore di gestione della scalabilità delle scene NVIDIA CompleX (http://www.nvidia.it/object/complex_uk.html) permette alle applicazioni di conservare la propria interattività anche quando si lavora con modelli di estrema grandezza e complessità. Grazie alla gestione automatica della memoria combinata e della potenza di elaborazione di tutte le GPU presenti nei sistemi di visual computing Quadro Plex, le applicazioni che sfruttano il motore CompleX permettono agli utenti di esplorare e visualizzare tutti i loro dati alla luce del contesto generale, invece che isolatamente.

Il motore NVIDIA PhysX a 64 bit offre effetti fisici e ambientali in tempo reale alle applicazioni professionali. La versione a 64 bit del motore PhysX è una soluzione di provata efficacia nel settore dei videogiochi e permette di eseguire calcoli più accurati su serie di dati molto vaste. Questo consente a ingegneri, progettisti e animatori di interrogare i propri dati, modellare proprietà fisiche e rendere più vitali e verosimili le proprie opere.

Fonte: http://www.pctuner.net

Nel giro di qualche anno questo tipo di rendering in tempo reale sarà implementato in molti videogame, ne sono certo...

Nessun commento:

Posta un commento