martedì 2 settembre 2008

Chrome è il browser firmato Google

Google ha realizzato un nuovo browser web: un nuovo e temibile inseguitore per Internet Explore 8 di Microsoft.

Google è pronta a calare un altro asso: a fianco dei ben noti e apprezzati servizi online sarebbe in fase avanzata di sviluppo un nuovo e innovativo web browser. L'annuncio è stato fatto da Sundar Pichai, VP Product Management, sul blog ufficiale di Google.

Al momento Google Chrome, questo il nome del nuovo browser, è ancora in fase di sviluppo ma entro poche ore verrà rilasciata una versione beta utilizzabile con sistema operativo Microsoft Windows. La distribuzione di questa versione ha lo scopo di raccogliere impressioni, giudizi e suggerimenti da parte degli utenti allo scopo di proseguire lo sviluppo anche delle versioni per Mac e Linux.

Sundar Pichai nel suo post descrive in estrema sintesi le novità di Google Chrome. Il browser offrirà un'interfaccia grafica semplice e pulita, con lo stesso stile che contraddistingue la home page di Google.com. Inoltre, il browser intende essere uno strumento attraverso il quale utilizzare gli strumenti offerti dal web.

Google Chrome si basa sul motore WebKit già utilizzato da Google per la realizzazione del browser della piattaforma Android, ma anche da Apple per il proprio Safari. Un'interessante novità riguarda la totale indipendenza di un Tab dall'altro: ogni tab viene eseguito come un processo a se stante quindi in caso di crash il problema non si propaga a tutta l'applicazione.

La gestione separata dei Tab ha anche un impatto positivo sulla gestione delle risorse, assicura Google, e anche sul fronte della sicurezza. Per quanto rigurarda la protezione da Phishing e malware Google Chrome integrerà apposite funzionalità mutuate per altro dalla notevole esperienza maturata da Google su questo fronte e già sfruttata dagli utilizzatori di Firefox.

Per quanto riguarda le prestazioni Google ha completamente riscritto il proprio motore per i Javascript: V8 promette di essere la più veloce soluzione presente al momento sul mercato. Tra le molte opzioni disponibili sarà interessante valutare l'integrazione delle tecnologie Google Gears all'nterno del nuovo browser, infatti, il progetto Gears intende offrire alcuni servizi e funzionalità legate a risorse online anche quando il pc non è connesso al web.

Il nuovo browser offrirà anche una modalità di navigazione sicura: non verranno creati cookies e non verranno lasciate tracce nella history. Questa modalità dovrebbe somigliare parecchio alla funzione InPrivate presentata da Microsoft in Internet Explore 8 beta 2.

Per valutare quante risorse hardware sono utilizzate dal browser e dalle singole Tab Google ha implementato una sorta di task manager dedicato al proprio browser web. Come dicevamo in apertura Google promette che l'interfaccia grafica sarà semplice, minimale e intuitiva. Ma anche altre caratteristiche del browser suggeriscono un'elevata intuitività, ad esempio le varie tab potranno essere spostate e raggruppate in modo razionale e personalizzato da parte dell'utente.

Inoltre, Google Chrome offre di default l'apertura delle 9 tab maggiormente utilizzate da parte dell'utente. Con buona probabilità questa visualizzazione potrà essere ampiamente personalizzata.

Stando a varie fonti online Google renderà disponibile Google Chrome entro poche ore in oltre cento paesi, quindi l'attesa dovrebbe essere veramente minima. Per chi invece non ha pazienza, suggeriamo di leggere questo documento diffuso da Google e scritto in modo estremamente piacevole.

Con questo annuncio Google ha spiazzato non poco i rivali e più in generale il mercato: fino a oggi la cosiddetta guerra tra i browser è stata combattuta tra Microsoft Internet Explorer, Mozilla Firefox e più staccato Opera con un notevole vantaggio da parte del primo. In questo gruppo si potrebbe inserire ora Google che ha a propria disposizione gli strumenti per promuovere con rapidità e successo la propria iniziativa.

Una prima lettura di questo scenario potrebbe indicare le maggiori difficoltà per Firefox ma a tal proposito non sarebbe spiegabile il recente accordo siglato tra Google e Mozilla in merito a un cospicuo finanziamento dei progetti Mozilla fino al 2011. Per capire qualcosa di più sarà necessario attendere il rilascio ufficiale prestando particolare attenzione alle immancabili dichiarazioni e per il momento valutiamo con attenzione una frase di Sundar Pichai: The web gets better with more options and innovation. Google Chrome is another option, and we hope it contributes to making the web even better.

Fonte: http://www.hwupgrade.it

WOW! Questa mossa da Google non me l'aspettavo proprio! Brava bigG, mettiamo un po di sale sulla coda agli altri browser!

Nessun commento:

Posta un commento