martedì 2 settembre 2008

In prova: Jabra Sp700, l'altoparlante per il telefonino

Si collega via Bluetooth al cellulare e permette di telefonare guidando senza impegnare le mani e facendo a meno dell'auricolare.

Jabra Sp700

Telefonare mentre si è alla guida significa esporre sé stessi e gli altri a dei rischi, a meno che non ci si sia attrezzati opportunamente. Di solito la scelta ricade su un normale auricolare, anche perché spesso questo è fornito in dotazione con il telefonino; tuttavia non per tutti si tratta della soluzione ideale.

Per chi desideri avere, oltre alle mani, anche le orecchie libere, Jabra ha ideato Sp700, ossia un altoparlante con microfono integrato (o speakerphone, come lo definisce la casa produttrice) da collegare via Bluetooth al cellulare.

Il Jabra Sp700 supporta lo standard Bluetooth a partire dalla versione 1.1 e i profili Hfp (Hands-Free Profile), Hsp (Headset Profile) e A2dp (Advanced Audio Distribution Profile).

Lungo 12 centimetri, largo 7 e spesso meno di 2, Sp700 pesa 85 grammi ed è concepito per essere posizionato sull'aletta parasole tramite la molla posta sul retro. L'unica vera perplessità, in effetti, riguarda proprio il posizionamento: una volta sistemato è impossibile muovere l'aletta stessa senza essere costretti a togliere e ricollocare il dispositivo, pratica che ovviamente diventa piuttosto pericolosa se eseguita mentre si sta guidando.

Al di là delle questioni circa la sistemazione (volendo, si può ovviare al problema tenendo l'aletta sempre abbassata, a patto che la visibilità non risulti eccessivamente compromessa), Sp700 svolge egregiamente il proprio dovere.

L'interazione con l'utente avviene sostanzialmente attraverso un unico grosso pulsante integrato nella scocca esterna e sito nella parte superiore del dispositivo: una pressione della durata di due secondi lo accende; se invece la pressione dura quattro secondi, Sp700 si spegne.

Alla prima accensione lo speaker entrerà subito in quella che il libretto di istruzioni chiama modalità connessione e la voce guida di Sp700 modalità accoppiamento, cioè quella modalità che permette di associarlo a un cellulare. Il dispositivo verrà così visualizzato nella schermata delle impostazioni Bluetooth del proprio cellulare e, in seguito all'inserimento del Pin, sarà possibile effettuare la connessione.

Se in seguito si volesse cambiare il telefono cui Sp700 è connesso (può infatti essere associato a un solo apparecchio per volta) sarà sufficiente tenere premuto per cinque secondi il pulsante di accensione mentre è spento. Effettuato l'accoppiamento si potrà poi accendere lo speaker premendo lo stesso pulsante per due secondi, come detto.

Eseguita l'operazione di configurazione, quando si riceverà una chiamata l'altoparlante annuncerà il numero e sarà sufficiente premere brevemente il pulsante di accensione per poter iniziare la conversazione; un'ulteriore pressione porrà poi fine alla telefonata.

La qualità dell'audio è davvero buona per entrambi gli interlocutori grazie alla tecnologia DSP (Digital Signal Processing) che riduce il rumore di fondo e cancella l'eco. Per l'autista non è consigliabile, d'altra parte, tenere un tono di voce troppo basso: non occorre certo gridare, ma parlare con chiarezza aiuterà sicuramente chi si trova all'altro capo del telefono a capire che cosa si stia dicendo.

Caratteristica interessante del Jabra Sp700 è la possibilità di interfacciarsi con l'autoradio. Tramite il pulsante FM, posto sulla sinistra del dispositivo - a destra c'è quello per la regolazione del volume - si può infatti impostare una frequenza variabile a piacere sulla quale sintonizzare l'autoradio per far sì che le telefonate vengano diffuse dagli altoparlanti dell'auto.

Con lo stesso sistema si possono anche riprodurre i file musicali memorizzati sul cellulare; inoltre, se l'autoradio supporta Rds, il numero del chiamante verrà visualizzato sul display.

Al di là di alcune difficoltà iniziali (non sempre la prima frequenza proposta è quella ottimale, e a volte non lo sono nemmeno la seconda o la terza) e limiti prevedibili (in galleria la trasmissione FM non funziona), il vero problema è un altro: in Italia "l'uso del trasmettitore FM di questo prodotto è limitato e/o proibito", come recita il libretto d'istruzioni: per essere in regola dovremo quindi limitarci a utilizzare l'altoparlante integrato, senza trasmettere il segnale all'autoradio, e mantenendo comunque tutte le funzionalità del prodotto.

La batteria che alimenta il Jabra Sp700 vanta un'autonomia dichiarata di 14 ore in conversazione e di circa 10 giorni in standby. Per conservare la carica della batteria, dopo 15 minuti dall'accensione e in mancanza della connessione con un telefono cellulare, il dispositivo si spegne automaticamente.

La ricarica può avvenire collegando il dispositivo all'accendisigari oppure alla porta Usb di un computer: in dotazione ci sono i cavi che permettono entrambe le alternative. Il tempo necessario per una ricarica completa è di circa due ore.

Per indicare lo stato di funzionamento ci sono quattro Led: uno per lo stato della batteria; uno che si illumina durante le chiamate; uno per indicare la presenza o assenza di connessione a un cellulare via Bluetooth; infine uno che segnala l'attivazione del trasmettitore FM.

La cura posta nell'evitare ogni distrazione all'autista è resa evidente anche dalla presenza di una modalità guida notturna che riduce la luminosità dei Led, in modo da potersi concentrare solo sulla guida.

Il software del Jabra Sp700 può essere aggiornato: eventuali update saranno disponibili sul sito di Jabra sotto forma di file eseguibile per Windows. Il collegamento con il Pc avverrà, naturalmente, tramite il connettore che si può usare anche per la ricarica via Usb.

Si possono spendere, infine, due parole sugli annunci vocali: per comunicare con l'utente, non possedendo un display, Sp700 usa il proprio altoparlante. Per le istruzioni da seguire e le varie informazioni di servizio ("Modalità accoppiamento", "Spento", "Chiamata da" e via di seguito) si può scegliere tra dieci lingue, tra cui l'italiano.

Chi ha registrato le frasi in italiano, tuttavia, ben difficilmente doveva essere originario del nostro paese; dalla cadenza, probabilmente viene dall'Europa dell'est. Il che non sarebbe un problema se non fosse che, in alcuni casi, c'è voluto un po' per capire che cosa stesse dicendo.

Se, infatti, "Spento" è facile da capire e "Modalità accoppiamento" si limita a strappare un sorriso, quando si guida e si è immersi nei propri pensieri non sempre si afferra al volo il fatto che quel "Chiamàtada" uscito dall'altoparlante sull'aletta è in realtà l'annuncio di una telefonata in arrivo da parte di un numero privato (e che pertanto il Jabra non può recitare).

A parte questi dettagli, la questione dell'impossibilità non tecnica ma normativa di usare il trasmettitore Fm in Italia e il posizionamento sull'aletta (che può richiedere il raggiungimento di qualche compromesso) il Jabra Sp700 è di facile utilizzo e comodo in particolare per chi non ama gli auricolari e deve viaggiare parecchio; unisce poi una qualità audio molto buona a un'estetica curata. Il prezzo è di 79,90 euro.

Fonte: http://www.zeusnews.it

Ottima soluzione per chi non dispone di un auto con vivavoce integrato.

Nessun commento:

Posta un commento